Wizard prima configurazione

Suggerimento

Fare riferimento a Wizard prima configurazione (obsoleto) per la versione precedente

Il wizard di prima configurazione consente di installare e configurare agevolmente tutte le componenti di un centralino.

È possibile raggiungere l'applicazione web all'indirizzo

  • https://IP_DEL_SERVER/NOME_PRODOTTO (es.: https://192.168.1.1/nethvoice)

Mentre l'interfaccia per la configurazione avanzata, da utilizzare se necessaria solo dopo aver completato il wizard di prima configurazione, è possibile raggiungerla all'indirizzo web

  • https://IP_DEL_SERVER/freepbx/admin

Per l'accesso iniziale utilizzare le credenziali

  • nome utente admin

  • password Nethesis,1234

Modalità utenti per il centralino

Una volta effettuato il login, se non è ancora stato configurato un account provider sulla macchina, l'interfaccia mostrerà la possibilità di scegliere se installare un account provider LDAP locale o configurarlo manualmente.

Nel primo caso, non verranno richieste ulteriori configurazioni, mentre nel secondo si verrà rediretti all'interfaccia di NethServer Enterprise, dove sarà possibile configurare il provider degli utenti.

Se il provider scelto non è locale, non sarà possibile creare gli utenti, che dovranno essere quindi creati manualmente sul provider stesso prima di procedere con la configurazione, con un provider locale invece sarà possibile creare gli utenti direttamente in NethVoice.

Una volta scelta la modalità, si procede alla configurazione degli utenti.

Utenti

Il primo passo nella configurazione di NethVoice è definire la lista di utenti e l'abbinamento con il loro interno telefonico.

In caso di account provider remoto in questa sezione comparirà l'elenco degli utenti che NethServer Enterprise recupera remotamente.

In caso di account provider locale in questa sezione comparirà invece l'elenco degli utenti l'elenco delgi utenti di NethServer Enterprise e ci sarà la possibilità di crearne direttamente da qui di nuovi scegliendo username e il nome completo.

Interni

È possibile ora inserire gli interni relativi per ogni utente:

  • Inserire il numero dell'interno (consigliato a partire dal numero 200) nel campo di testo

  • Cliccare su Inserisci

  • L'utente si evidenzia e una spunta verde compare se tutto è andato a buon fine

Importazione utenti da csv

Nei centralini che non usano un account provider esterno, è possibile importare gli utenti con un file CSV.

Creare un file di testo, con un utente per riga e il formato

<NOME UTENTE>,<NOME COMPLETO>,[INTERNO],[PASSWORD UTENTE],[CELLULARE],[VOICEMAIL],[INTERNO WEBRTC],[GRUPPI CTI],[PROFILO CTI]

Per esempio:

mario,Mario Rossi
paolo,Paolo Bianchi,200
carlo201,Carlo Neri,201,Carlo1@.!
francesco,Francesco Verdi,202,,33312312343,FALSE,TRUE,Sviluppo|Assistenza|Tecnici,Advanced
andrea,Andrea Rossi,203,Andrea1234,,TRUE,TRUE,Commerciali,Standard

Cliccare su Importa e selezionare il file creato.

Nella finestra che si aprirà, fare click su Importa e attendere che gli utenti vengano creati.

Se viene omesso l'interno, verranno creati solo gli utenti.

Se il campo password non viene compilato, la password sarà generata casualmente.

È possibile utilizzare la funzione anche per assegnare gli interni ad utenti già creati, ma senza interno assegnato.

In questo caso, il campo password verrà ignorato.

Il tasto esporta consente di scaricare un modello di CSV con gli attuali utenti da modificare per poi importare nuovamente. Le righe precedute da # verranno considerate commenti. I gruppi CTI, una lista separata da pipe | verranno creati automaticamente. Il profilo CTI deve essere scelto tra quelli già creati

Gruppi

È possibile creare dei gruppi utente che poi saranno visibili e utilizzabili nelle applicazioni, come ad esempio nel NethCTI

  • Cliccare il bottone "Crea nuovo gruppo"

  • Specificare un nome e salvare

  • Il gruppo compare tra la lista

Profili

Il centralino prevede di specificare determinate funzionalità per ogni utente e queste funzionalità vengono raggruppate in dei profili.

Con l'installazione, vengono creati di default 3 profili che contengono l'abilitazione o meno a certe funzionalità.

  • Base: funzionalità minime per l'utente

  • Standard: funzionalità di gestione classiche per l'utente

  • Avanzato: quasi tutte le funzionalità sono sbloccate, per l'utente Avanzato

È possibile creare anche nuovi profili, duplicando uno esistente o creandone di nuovi e specificando le varie funzionalità

Nota

Ricordarsi di abilitare sui profili dove necessario l'accesso ai gruppi utente precedentemente creati.

Dispositivi

Durante la procedura guidata di prima configurazione in questa sezione viene richiesta la conferma di alcune impostazioni fondamentali (pulsante Modifica impostazioni di default).

  • Crittografia per funzionare correttamente richiede che il sistema disponga di un certificato SSL/TLS valido per il nome host inserito in Indirizzo centralino.

  • Indirizzo centralino può essere l'indirizzo IP o il nome dell'host di NethVoice, se correttamente inserito nel DNS utilizzato dai telefoni e nel certificato SSL/TLS utilizzato dal sistema.

  • Password admin sarà la password per accedere all'interfaccia web dei telefoni configurati con l'utente amministratore.

  • Password utente sarà la password per accedere all'interfaccia web dei telefoni configurati con l'utente senza privilegi amministrativi.

La scelta delle precedenti impostazioni di Crittografia e Indirizzo Centralino dipende da come i telefoni dovranno raggiungere il centralino.

  • Se i telefoni sono tutti nella stessa rete del centralino (LAN), Crittografia può essere disabilitata e Indirizzo centralino può contenere un indirizzo IP.

  • Se uno o più telefoni raggiungono il centralino tramite rete pubblica (WAN), come nel caso in cui il centralino sia ospitato su una VPS in cloud, allora Crittografia deve essere abilitata e Indirizzo centralino deve contenere il nome completo e presente nel DNS pubblico.

In ogni caso è possibile scegliere su ogni singolo telefono se la crittografia è utilizzata o meno, a patto che il certificato SSL/TLS del sistema sia valido. A questo proposito fare riferimento a Configurazioni.

Si tenga però presente che il centralino non consente connessioni senza crittografia provenienti da rete pubblica (WAN).

Altre impostazioni da poter variare:

Una volta salvate le impostazioni, sarà possibile modificarle di nuovo dalla pagina Dispositivi > Modelli, pulsante Impostazioni di default.

Telefoni

La pagina Dispositivi > Telefoni consente l'identificazione dei telefoni da parte di NethVoice mediante l'immissione dell'indirizzo MAC. È possibile immettere l'indirizzo MAC con i seguenti metodi:

  • Incolla da file di indirizzi MAC multipli. Vengono accettate le sintassi separate da segno meno - (es.: AA-BB-CC-11-22-33), due punti : (es.: AA:BB:CC:11:22:33) o senza separatore (es.: AABBCC112233). Le lettere possono essere indifferentemente maiuscole o minuscole.

  • Scansione rete alla ricerca di indirizzi MAC di telefoni supportati.

  • Aggiunta manuale di un indirizzo MAC alla volta. Utile se si dispone di un lettore di codice a barre.

In ogni caso, dopo aver immesso l'indirizzo MAC è possibile selezionare il modello del telefono. La selezione del modello esatto è richiesto per la corretta configurazione del telefono.

Avvertimento

Se il modello non viene selezionato o viene selezionato il modello sbagliato alcune funzioni del telefono, come il provisioning via RPS o i tasti linea, potrebbero non essere disponibili

Modelli

La pagina Dispositivi > Modelli elenca i modelli base dei telefoni selezionati in Dispositivi > Telefoni più eventuali modelli personalizzati.

È possibile creare un modello personalizzato a partire da uno esistente, tramite il pulsante Crea nuovo modello.

In questa pagina sono anche modificabili alcuni parametri ereditati da tutti i modelli, tramite il pulsante Impostazioni di default. Questi parametri comprendono Crittografia e Indirizzo centralino, già impostati dalla procedura di prima configurazione come spiegato in Dispositivi.

A seconda delle funzionalità proprie del modello, possono essere disponibili i pannelli e le opzioni descritti in Guida ai parametri di provisioning.

Configurazioni

La pagina Configurazioni stabilisce per ogni singolo utente le impostazioni personali e i dispositivi associati.

  • Profilo, decide di quali permessi l'utente dispone,

  • Gruppo, consente di raggruppare gli utenti per facilitare la distribuzione delle configurazioni mediante Gestione Multipla Telefoni,

  • Cellulare, consente di associare un numero di cellulare all'utente da mostrare nel pannello operatore del NethCTI e da utilizzare nella gestione dello stato di presence

  • Casella Vocale, consente di attivare la casella vocale per l'utente come destinazione di ogni fallimento di chiamate al suo interno

  • Associa dispositivo, consente di selezionare un telefono non ancora associato e assegnarlo all'utente tra quelli gestiti con il provisioning. È possibile creare delle credenziali da utilizzare su di un dispositivo non supportato dal provisioning: in tal caso è necessario utilizzare un dispositivo personalizzato.

Vengono poi mostrati i dispositivi associati all'utente. I dispostivi possono essere di due tipologie, software (Web Phone e Mobile App) o fisici, legati ad un telefono configurato con il provisioning o ad un dispositivo personalizzato.

È possibile associare ad ogni utente fino a 9 dispostivi:

  • Web Phone attiva il client telefonico del NethCTI per gestire le chiamate direttamente al suo interno senza necessità di avere telefoni fisici.

  • Mobile App attiva la possibilità di configurare sullo smartphone un dispositivo (vedere NethCTI).

Per ogni dispositivo fisico viene mostrato:

  • Crittografia abilitata o meno. L'impostazione iniziale dipende dalla configurazione di NethVoice effettuata durante la procedura di prima configurazione (vedi Dispositivi). Se il centralino viene raggiunto tramite rete pubblica (WAN) è richiesta l'attivazione della crittografia.

Avvertimento

Se Crittografia è abilitata assicurarsi che il certificato SSL/TLS del sistema sia valido e contenga il nome del centralino, altrimenti i telefoni non possono stabilire la connessione TLS.

  • Modello di Configurazione scelto. È possibile variare il modello di configurazione tra quelli proposti.

  • Modifica Configurazione È possibile modificare la configurazione del singolo telefono inserendo modifiche valide solo per questo dispositivo. Il singolo telefono ha di base la configurazione del modello e delle impostazioni di default. Fare riferimento a Modelli per maggiori dettagli.

  • Mac-Address Viene mostrato l'indirizzo MAC del dispostivo associato.

  • Mostra password per i dispositivi personalizzati. Viene mostrata la password SIP che insieme all'interno e all'indirizzo del NethVoice è possibile utilizzare per configurare manualmente il dispositivo personalizzato.

  • Riavvia Se il dispositivo è registrato allora è possibile riavviarlo.

  • Disassocia È possibile disassociare il dispositivo dall'utente.

Priorità configurazioni telefoni

La configurazione creata dal provisioning di NethVoice per i dispositivi telefonici viene ricavata unendo le impostazioni provenienti da:

  • Impostazioni Default: si trovano nella pagina Modelli.

  • Impostazioni Modello: vengono presi i parametri dalla configurazione del modello associato al dispositivo, la configurazione si trova nella pagina Modelli.

  • Impostazione Telefono: vengono presi i parametri della configurazione del singolo telefono che si trovano nella pagina Configurazioni.

  • Impostazioni NethCTI dove è possibile configurare parametri del telefono fisico associato all'utente.

Nel caso in cui ci sia un parametro con una configurazione non omogenea nelle varie sezioni sopra elencate questo è l'ordine di priorità decrescente che verrà seguito:

  • Impostazione telefono e Impostazioni NethCTI sono le impostazioni con la priorità massima, tra le due vale l'ultima effettuata.

  • Impostazioni Modello

  • Impostazioni di Default

Fasci

Nella sezione fasci è possibile configurare i gateway per gestire le linee fisiche o creare fascio VoIP specificando le credenziali dei vostri provider

Fisici

Come per i dispositivi, questa sezione scansiona la vostra rete e cerca dei gateway disponibili, una volta individuati è possibile specificare, selezionandone uno, due impostazioni:

  • Modello: specificare il modello del gateway

  • Impostazioni dinamiche in base al modello:

    • ISDN (Specificare per la linea se è Point-Point or Point-MultiPoint)

    • PRI

    • FXS (Specificare per ogni porta, l'interno da assegnare scegliendo un utente precedentemente configurato)

    • FXO (Specificare direttamente il numero, nel campo di testo)

Una volta salvate le impostazioni è possibile caricare la configurazione sul gateway tramite il bottone "Carica" Il gateway prende la configurazione e si riavvia, vengono inoltre creati i fasci relativi.

VoIP

È possibile creare dei fasci VoIP selezionando uno dei provider supportati, e inserendo le informazioni necessarie.

Premere "Crea" per creare la configurazione relativa per quel fascio VoIP.

Rotte

Nella sezione rotte è possibile configurare le rotte in entrata e in uscita per il vostro centralino

In entrata

Una volta in questa sezione, vi si presenta la lista delle rotte già configurate, con la possibilità di modificarle o eliminarle.

Premendo sul bottone "Crea nuova rotta" si apre una differente applicazione il Visual Plan, che vi consente di creare, modificare e collegare le varie componenti per gestire al meglio il flusso della chiamata su un determinato numero in ingresso.

Premendo il simbolo di spunta nell'applicazione Visual Plan, la configurazione della vostra rotta verrà salvata e da quel momento potrete ricevere chiamate e indirizzare il flusso a seconda della vostra scelta.

In uscita

In questa sezione è presente la lista delle rotte in uscita presenti, la prima volta che questa pagina viene visitata, il wizard vi propone delle rotte in uscita di default con i pattern di chiamate specifici per le diverse lingue.

È possibile inoltre specificare l'ordine con cui usare i fasci, precedentemente creati, e regolare così in maniera personalizzata il percorso delle chiamate in uscita.

Premendo il tasto "Salva" la configurazione viene scritta nel centralino e da quel momento è possibile effettuare chiamate verso l'esterno (avendo opportunamente configurato i fasci negli step precedenti).

Amministrazione

Lingue

Nel menù Lingue è possibile impostare la lingua di sistema del NethVoice impostandola come quella di default e installare anche altri pacchetti lingua aggiuntivi.

Impostazioni

La pagina delle Impostazioni permette di gestire diversi aspetti della configurazione.

  • Password: è possibile cambiare la password dell'utente admin dedicato all'accesso all'interfaccia web di NethVoice.

  • Videoconferenza: indicare l'URL del Sistema di Conferenza fornita dal fornitore. È possibile in alternativa inserire l'URL di un qualsiasi server Jitsi pubblico verificando le condizioni di utilizzo, la compatibilità con le proprie direttive privacy e necessità di continuità di servizio.

  • Impostazioni NAT: per gestire correttamente il NAT nel protocollo SIP, NethVoice ha necessità di conoscere l'indirizzo che utilizzerà presentandosi all'esterno e le reti da considerare locali, per le quali non dovrà tenere conto del NAT e delle sue impostazioni:

    1. Inserire in Indirizzo Esterno l'IP pubblico con il quale NethVoice effettuerà connessioni esterne alla propria rete.

    2. Inserire in Reti Locali tutte le reti in formato CIDR dalle quali NethVoice si deve aspettare connessioni dirette senza considerare quindi il NAT.

  • Impostazioni Firewall: il firewall di NethVoice nella configurazione di partenza non accetta connessioni da reti esterne per il protocollo SIP TLS (porta 5061 tcp e porte da 10000 a 20000 udp). In questa sezione è possibile configurare il firewall per accettare traffico SIP TLS anche da reti non locali abilitando il SIPS esterno. Abilitando l'accesso SIPS esterno, si concede anche l'accesso in TLS al proxy Flexisip sulla porta 6061, che consente l'uso dell'App mobile.

  • Impostazioni Rubrica: in questa sezione è possibile abilitare l'esporazione della rubrica di NethVoice in LDAP per consentire di solito ai telefoni di accedervi in sola lettura. La rubrica può essere pubblicata in LDAP in due modalità (la configurazione data ai telefoni sarà completa di tutti i parametri necessari):

    1. LDAP, che comporta una pubblicazione in chiaro e ad accesso anonimo (senza cioè la necessità di credenziali di autenticazione); questa modalità è indicata se tutti i telefoni sono nella stessa rete di NethVoice

    2. LDAPS, che utilizza la crittografia e richiede delle credenziali di autenticazione per accedere; questa modalità è indicata in presenza di telefoni che si collegano a NethVoice da reti esterne

  • Sorgenti Rubrica: in questa sezione è possibile abilitare/disabilitare le sorgenti di default da inserire nella rubrica di NethVoice.

    1. Numeri brevi Centralino, gestibili tramite la sezione Amministrazione -> Avanzate -> Applicazioni -> Codice Rapido di Chiamata

    2. Interni Centralino, gestibili tramite la sezione Utenti -> Interni

    3. Contatti condivisi del CTI, si riferisce ai contatti pubblici aggiunti tramite la rubrica del NethCTI

Avvertimento

Per ridurre l'uso di memoria del sistema è consigliato attivare una sola delle precedenti modalità di pubblicazione della rubrica LDAP

Avanzate

La sezione Avanzate consente l'accesso diretto all'interfaccia avanzata di NethVoice.

Report

La sezione "Report" riporta l'elenco completo degli utenti del centralino specificando il loro:

  • Interno

  • Username

  • Nome e Cognome

  • Password Voicemail

  • Password utente (se l'utente è stato creato da NethVoice)

È presente anche la possibilità di stampare l'elenco in formato PDF cliccando sul bottone "Stampa report PDF"